Questo sito utilizza cookie di tracciamento utilizzati per marketing e statistiche. Per saperne di più

Principio di Pareto: Cos’è e come applicarlo correttamente

Prima di spiegarti il Principio di Pareto, immagina la tua vita.

È caratterizzata da un susseguirsi di azioni che determinano degli effetti

Tutto quello che hai ottenuto nella vita è generato dalla somma delle tue singole azioni.

Il principio di Pareto afferma che l’80% di ciò che hai ottenuto nella tua vita è generato dal 20% delle tue azioni!

Non ci credi? Verifica tu stesso!

Introduzione al Principio di Pareto

In questo articolo, ti spiego cosa è il principio di Pareto e come interpretarlo.

Vedrai come è nato e perché lo scopritore non ha mai goduto del successo di questo principio.

Ti spiegherò come sfruttare il principio per ottenere più risultati in meno tempo con esempi pratici da applicare fin da subito:

  • Principio di Pareto applicato ai siti web.

  • Principio di Pareto applicato allo studio.

  • Principio di Pareto nella vita quotidiana.

  • Principio di Pareto applicato al marketing.

Cosa è il Principio di Pareto

Il principio di Pareto afferma che il 20% di un'azione determina l’80% dei risultati, a prescindere dal campo di applicazione utilizzato.

Principio di Pareto: Cos’è e come applicarlo correttamente - regola 80-20

Mentre scrivo questo articolo, so già che solamente il 20% degli utenti leggeranno almeno l’80% dei contenuti.

Definita anche legge Pareto o Regola 80-20, da prima utilizzata solo a livello accademico, nel tempo è diventata sempre più utilizzata e trova conferma in tantissimi ambiti differenti:

  • ambito aziendale: l’80% del fatturato della Apple è dato dalle  “poche” vendite di importo elevato, mentre il restante 20% da molte vendite a basso importo.

  • ambito della crescita personale: è diventato punto cardine del Time Management

  • ambito del fitness: 80% dei risultati dell’allenamento proviene dal 20% del tempo che si passa in palestra.

  • ambito dell’alimentazione: il 20% della popolazione in salute, mangia l’80% di frutta e verdura.

  • ambito economico: il 20% della popolazione mondiale, possiede l’80% della ricchezza. 

  • ambito sociale: il 20% dei contenuti pubblicati sui canali social genera l’80% delle interazioni

  • ambito PMI, l’80% del valore del magazzino è dato dal 20% dei prodotti.

  • ambito dei trasporti, il 20% delle strade Italiane genera l’80% del traffico.

  • ambito sportivo, l’80% dei campionati mondiali sono stati vinti dal 20% delle squadre.

  • ma anche nella vita di tutti i giorni

Chi e come è stato scoperto il principio di Pareto?

Il principio di Pareto prende il nome da Vilfredo Pareto ingegnere, sociologo ed economista italiano, nato a Parigi nel 1848. 

Principio di Pareto: Cos’è e come applicarlo correttamente - Vilfredo Pareto

A 49 anni, durante una ricerca sulla distribuzione del reddito nell’inghilterra, ha osservato come il 20% della popolazione, detiene l’80% della ricchezza

Successivamente ha trovato conferma anche in altre nazioni, e in Italia, in cui ha osservato che il 20% della popolazione possedeva l’80% dei terreni.

Purtroppo per Pareto il marketing non era il suo forte, e non ha mai saputo vendere le sue intuizioni. 

Morì nel 1923 senza poter vedere il successo e l’ampio apprezzamento di tale principio. 

Per fortuna ci pensarono George Zipf e Joseph Juran, che svilupparono e perfezionarono il principio, rendendolo popolare e utilizzato nel mondo degli affari.

Principio di Pareto: Cos’è e come applicarlo correttamente - Joseph Juran e George Zipf
Joseph Juran e George Zipf

Principio di Pareto 80-20, come interpretarlo.

Nel principio di Pareto, l’80-20 è solo il punto di partenza per effettuare delle valutazioni.

Mi capita spesso di vedere un errata interpretazione di questo principio.

Prendendo come esempio il fatturato della Apple, in cui il 20% dei prodotti con fascia di prezzo alta, determina l’80% del fatturato, è facile credere che basti tagliare il restante 80% dei prodotti di fascia di prezzo medio-bassa per incrementare il fatturato.

Ma siamo sicuri che eliminando l’80% dei prodotti con fascia di prezzo medio-bassa il fatturato aumenti? 

Molti di quei prodotti sono strettamente correlati ai prodotti con fascia di prezzo alta, come cavi, memorie, software. 

Senza di essi, l'appetibilità dei prodotti con fascia di prezzo alta sarebbe la stessa?

Con lo stesso principio possiamo mettere in relazione il numero di clienti con le vendite, in cui il 20% dei clienti determina l’80% delle vendite dei prodotti con fascia di prezzo alta.

Eliminare l’80% dei prodotti, probabilmente eliminerà anche l’80% dei nostri clienti.

Siamo sicuri che si tratti di un'operazione corretta?

Il principio va inteso come un punto di vista, e non dal punto di vista matematico.

Deve assomigliare più ad una fotografia che permette di avere una visione generale della situazione dalla quale poi prendere delle decisioni.

Decisioni che in questo ambito devono essere flessibili e in in linea con le strategie aziendali, gli obiettivi e la vision.

Come accennato in precedenza, il principio di Pareto deriva da una legge empirica e non matematica.

Un Libro sul principio di Pareto?

In molti mi avete chiesto se esiste un libro che ne parla. In realtà ne esistono molti per i diversi ambiti, alcuni molto specifici.

Ti consiglio di visitare la lista di libri che trattano il principio di Pareto su Amazon e di scegliere il libro in base al tuo interesse. 

Principio di Pareto e siti web

Se hai un sito web o hai intenzione di creare un sito web, devi sapere che l’80% del traffico dati su internet è generato dal 20% dei siti web.

Principio di Pareto: Cos’è e come applicarlo correttamente - siti web

Questo dato, è molto significativo in quanto, analizzando questi siti, puoi prendere analizzare i loro punti in comune, e capire il motivo del loro successo.

Lo step che dovresti seguire è:

  • Fai una ricerca dei siti simili a ciò che hai in mente di realizzare. Se non è presente in lingua Italiana, cerca i siti in altra lingua, spesso sono anche fonte di ispirazione.

  • Crea una lista con tutti i siti che hai trovato, utilizzando un foglio di calcolo. 

  • Individua il 20% dei siti che genera più traffico, aiutandoti con i vari strumenti di analisi che si trovano online.

  • Individua i punti in comune e cerca di capire i motivi del loro successo

Come vedi, il principio di Pareto ti permette di affrontare un'analisi generale, ti da un punto da cui partire.

Principio di Pareto nel tuo Sito Web

Applicando il principio di Pareto al tuo sito web, si può affermare che l’80% del traffico in ingresso è generato dal 20% dei suoi contenuti.

Ciò significa che se hai 10 pagine indicizzate su Google, molto probabilmente solo 2 di esse generano l’80% di tutto il tuo traffico organico in ingresso. 

Da qua, si deduce che se hai 100 visite mensili, 80 sono generate da questi 2 contenuti.

Quindi, basta realizzare altri 2 contenuti con caratteristiche simili ai precedenti due, per generare 80 visite mensili in più.

SBAGLIATO! 

Il principio di Pareto purtroppo non funziona in questo modo (o come in molti ti vogliono far credere)

Se andassi a scrivere 2 contenuti in più, ti troveresti con 12 pagine, quindi solo 2,4 di esse generano l’80% di tutti il traffico.

Facendo una proporzione con il traffico di partenza, in cui 2 contenuti generano 80 visite, 2,4 contenuti dovrebbero generare 96 visite su un totale di 120 visite totali.

Andare a realizzare contenuti strutturalmente simili, può aiutare a migliorare la qualità generale del sito, ma in realtà se volessi incrementare significativamente il numero di visite, ti servirebbero almeno altre 10 pagine di contenuti ben fatti.

Ora, con 20 pagine indicizzate, 4 pagine  generano l’80% del traffico.

Queste 10 pagine in più, scritte come i primi 2 contenuti di successo, porteranno maggiore traffico rispetto alle 10 pagine precedenti.

Ipotizzando 300 visite mensili, probabilmente 240 visite sono generate da 4 contenuti.

Come vedi, il principio di Pareto, anche in questa situazione permette di fare un'analisi generale e individuare i contenuti migliori.

Grazie al principio di Pareto, puoi migliorare notevolmente la qualità generale del sito, ma sta sempre a te, interpretare correttamente i dati per evitare gli errori commessi dalle pagine meno performanti.

Principio di Pareto nello studio

Se sei ancora uno studente, potresti applicare il principio di pareto nello studio.

Principio di Pareto: Cos’è e come applicarlo correttamente - studio

In pratica, per ottenere l’80% del voto massimo, dovresti conoscere almeno il 20% del materiale didattico.

Ovviamente se hai 100 pagine di materiale, non basta studiare le prime 20, anzi, te lo sconsiglio proprio.

Invece concentrati sui concetti chiave e i concetti secondari.

  • I concetti chiave sono i titoli dei capitoli di un libro.

  • I concetti secondari sono quelle frasi che danno forza al concetto chiave.

In genere alla fine di ogni capitolo di un libro, è presente un piccolo sunto che riprende tutti i concetti chiave e secondari del capitolo.

Una volta individuati i concetti, scrivili su un foglio sotto forma di mappa e definisci con due o tre righe di testo, ogni singolo concetto.

Terminato il lavoro, ti basterà rileggere qualche volta il foglio per raggiungere il tuo bel voto! 

Il principio di Pareto nella vita quotidiana

Principio di Pareto: Cos’è e come applicarlo correttamente - vita quotidiana

Il principio di Pareto può essere applicato anche alla vita quotidiana, ad esempio a casa.

Banalmente, ipotizziamo che all’ultimo momento, hai la necessità di invitare un ospite per un caffè a casa tua, ma non hai fatto le pulizie.

Il principio di Pareto dice che nell’80% delle volte, gli ospiti vedono solamente il 20% della propria abitazione.

Individuando lo spazio che ospiterà l’ospite (probabilmente l’ingresso e il soggiorno) darai priorità nella pulizia a queste stanze, per poi passare subito dopo al bagno, che diventa a questo punto una variabile secondaria.

Infatti, non è detto che l’ospite ci vada, tecnicamente applicando il principio di Pareto anche a questa affermazione, nel’80% dei casi, solamente il 20% degli ospiti si recano nel bagno quando ospitati per un caffè.

Anche in questo caso, anche se molto più banalmente, il principio di Pareto, ti fornisce un punto di partenza da cui partire, per interpretare i dati.

Il principio di Pareto applicato al Marketing.

Principio di Pareto: Cos’è e come applicarlo correttamente - marketing 80-20

Il principio di Pareto nel marketing viene applicato veramente in tante situazioni differenti.

Se ad esempio volessi avere un punto di partenza su cui affrontare un ragionamento statistico sul numero di vendite generate da una campagna pubblicitaria.

Normalmente chi vede un annuncio sponsorizzato, non sempre effettua un acquisto, e si può affermare che il 80% dei potenziali clienti è generato dal 20% degli annunci.

Significa che se abbiamo ricevuto 100 potenziali clienti, con 5 annunci pubblicitari, vuol dire che 1 annuncio, ha generato 80 potenziali clienti.

Attenzione, parliamo sempre di potenziali clienti, soltanto alcuni di loro si trasformeranno poi in una vendita, con una percentuale variabile a seconda del mercato e dal tipo di prodotto o servizio venduto.

Una buona strategia per limitare le spese potrebbe essere quella di mostrare solamente l’annuncio che genera il maggior numero di clienti.

Tuttavia bisogna essere prima certi che le vendite generate derivino effettivamente dal bacino di potenziali clienti generato da esso. In caso contrario, si rischia solo di aumentare la lista di potenziali clienti fuori target, quindi non interessati al nostro prodotto.

Tracciare il percorso di acquisizione del cliente fin dall’inizio, è la strategia che alla lunga, porta i risultati più soddisfacenti e il principio di Pareto può essere un valido supporto nel prendere delle decisioni.

Conclusione

Eccoci arrivati al termine di questo articolo, in cui spero di aver chiarito il funzionamento di questo splendido principio.

Il principale obiettivo della legge di Pareto è quello di riuscire ad arrivare a grandi risultati, con il minore sforzo, aiutandoti a valutare di volta in volta le varie casistiche. 

Spero che il Post ti sia piaciuto.

Finalmente e per un periodo di tempo limitato, hai la possibilità di parlare direttamente con me!