Questo sito utilizza cookie di tracciamento utilizzati per marketing e statistiche. Per saperne di più

Calendario Editoriale: come iniziare partendo da zero!

Creare un calendario editoriale è indispensabile per un sito web di successo.

Se stai pensando a creare un sito web, devi sapere che senza una buona organizzazione editoriale, rischi di stressarti e di realizzare contenuti all’ultimo minuto. 

A meno che tu non sia un ottimo scrittore, molto probabilmente si riveleranno contenuti di bassa qualità. 

In questo articolo ti spiego come realizzare e impostare il tuo calendario editoriale in modo da semplificare la produzione dei tuoi contenuti. 

Sono sicuro che rimarrai stupito dalla semplicità e dai risultati di questo metodo.

Introduzione al metodo utilizzato

Il metodo che sto per spiegarti, è lo stesso metodo che utilizzo da diversi anni.

Dopo anni passati alla ricerca di uno strumento che mi permettesse di gestire i contenuti in maniera semplice ma anche precisa, sono arrivato ad una conclusione: semplicità.

Utilizzeremo unicamente gli strumenti che Google ci mette a disposizione gratuitamente:

  • Google Drive: sarà il posto dove andrai a organizzare i file per ogni singolo contenuto.

  • Fogli Google: lo utilizzerai per creare le liste dei potenziali contenuti, contenuti da pubblicare e le parole chiave.

  • Google Calendar: lo utilizzerai per avere una visione generale del calendario editoriale.

Crea una lista dei Potenziali Contenuti

Sono sicuro che durante l’arco della giornata, ti capita spesso di pensare a decine di post e contenuti, ma arrivati alla sera, come per magia, dimentichi tutto!

Non preoccuparti, non è demenza senile, è solo che il tuo cervello non ha reputato così importante quel pensiero, cancellando di fatto dalla tua memoria.

Succede anche a me!

Come ho risolto?

Ho risolto, andando a creare un semplicissimo file excel con i fogli di Google con un elenco di tutti i contenuti che mi vengono in mente durante la giornata.

Non è un caso che ti abbia detto di utilizzare i Fogli di Google, infatti devi sapere che oltre ad essere completamente gratuito, permette di essere utilizzato sia su pc che su qualsiasi dispositivo mobile come tablet o cellulare.

Indipendentemente dal dispositivo e dal luogo in cui ti trovi, questi dati saranno sincronizzati e accessibili in tempo reale.

Cosa devi fare:

Registra un Account su gmail o utilizza uno esistente (uno nuovo ti permette di avere tutto più organizzato)

Accedi a Google Drive e crea una cartella con il nome del tuo sito web

Accedi alla cartella appena creata e crea un foglio Google

Calendario Editoriale: come iniziare partendo da zero! - crea fogli Google

Nomina il file “Potenziali Contenuti” e crea una leggenda nella prima riga del foglio con: 

  • La colonna titolo, dove andrai a inserire il potenziale titolo del contenuto che ti viene in mente.

  • La colonna data pubblicazione, dove andrai a inserire la data pianificata di pubblicazione. 

  • La colonna stato, dove andrai a inserire lo stato del potenziale contenuto, ad esempio idea.. 

  • La colonna data di pubblicazione, in cui andrai a inserire la data di pubblicazione del contenuto.

  • La colonna punteggio, ti darà un ordine di priorità nella quale si andrà ad assegnare un punteggio al contenuto. Ad esempio 1 se è solo un'idea, 2 se l’idea è in fase di sviluppo, 3 se l’idea è pronta per essere scritta e pubblicata.

  • La colonna note, in cui inserire ulteriori dettagli che ti permettono di ricordare meglio il potenziale contenuto.

Calendario Editoriale: come iniziare partendo da zero! - file potenziali contenuti

Per capire meglio, ti faccio l’esempio di un sito che vende biciclette.

Vado a inserire i primi titoli che mi vengono in mente per questo genere di sito web.

Calendario Editoriale: come iniziare partendo da zero! - esempio titoli
Non dai Idee?

Spesso capita di non avere idee su un determinato argomento.

Non improvvisare, ma cerca di immedesimarti sui bisogni e desideri del tuo potenziale cliente.

Ad esempio: Sono Mario Rossi, ho 25 anni e vorrei acquistare la mia prima mountain bike. 

Cosa consiglieresti a Mario?

Ecco come il tuo cervello inizia subito a mettersi in moto.

A questo punto assegniamo ad ogni contenuto lo stato di “idea”.

Calendario Editoriale: come iniziare partendo da zero! - inserimento stato idea

Ipotizza che tu abbia già sviluppato alcuni di questi argomenti, e alcuni siano già pronti per essere pubblicati. Quelli in fase di sviluppo avranno una valutazione pari a 2, quelli pronti una valutazione pari a 3 e tutti gli altri una valutazione pari a 1

Nelle note andrai a indicare cosa manca all’idea per essere sviluppata.

Calendario Editoriale: come iniziare partendo da zero! - stato sviluppo idea

Ordina la lista per il punteggio di valutazione, dal più alto al più basso, in modo da avere i contenuti pronti in alto, quelli in fase di sviluppo subito dopo e quelli in fase embrionale alla fine.

Per far ciò, clicca sull’icona che appare portando il mouse sulla colonna D e seleziona “Ordina Foglio Z-A

Calendario Editoriale: come iniziare partendo da zero! - ordina valutazione

Stabilisci un Piano Editoriale

Il piano editoriale ti permette di stabilire la strategia editoriale da adottare nel lungo periodo.  

Come prima cosa, devi stabilire la cadenza di pubblicazione mensile.

Nonostante Google smentisca l’esistenza di un algoritmo che valuta la velocità di pubblicazione dei contenuti, devi sempre concentrarti sul tuo pubblico e sui tuoi potenziali clienti.

Alcuni studi recenti hanno dimostrato che i siti che pubblicano più di 4 volte a settimana aumentano più di 5 volte il numero di clienti di chi ha un sito che pubblica 1 volta a settimana.

Con questo, non ti sto dicendo che per forza devi pubblicare 4 articoli a settimana, ma in linea generale, più pubblichi e meglio è.

1. Stabilisci una cadenza che riesci a rispettare

È importante che tu abbia una cadenza il più regolare possibile, e che riesca a rispettarla per mesi e anni.

Se hai solamente il fine settimana per poterti concentrare alla pubblicazione di un contenuto, è improbabile che tu riesca a rispettare una cadenza maggiore a 1 articolo a settimana.

Tips

Puoi velocizzare la stesura dei contenuti, scrivendo articoli su argomenti già trattati, ma con punti di vista differenti.

Ad esempio, “come scegliere la tua prima mountain bike” potrebbe diventare anche “scegliere la prima mountain bike per tuo figlio”.

Molte parti di contenuti, saranno simili, ma interessano un pubblico ben definito e differente dal precedente. 

Questo ti permette di non dover ricercare tutte le informazioni partendo da zero, ma di partire da una base su cui hai già lavorato, velocizzando di fatto la stesura del contenuto. 

2. Pubblica Argomenti diversi

Cerca di creare un mix di argomenti diversi nell’arco di un mese.

Avere un mix di aree tematiche differenti, ti permette di colpire diverse aree di interesse del tuo pubblico.

Se hai la cadenza di 1 contenuto a settimana, in un mese devi avere almeno 4 aree tematiche differenti.

  • Lunedì: Tema 1

  • Lunedì: Tema 2

  • Lunedì: Tema 3

  • Lunedì: Tema 4


Se hai la cadenza di 2 contenuti a settimana e hai solamente 4 aree tematiche differenti, 

  • Lunedì: Tema 1

  • Giovedì: Tema 2

  • Lunedì: Tema 3

  • Giovedì: Tema 4

  • Lunedì: Tema 1

  • Giovedì: Tema 2

  • Lunedì: Tema 3

  • Giovedì: Tema 4

Se hai più aree tematiche, fai in modo che non risultino mai vicine tra loro.

Questo schema ti permette di creare un numero simile di contenuti per ogni area tematica.

Anche i motori di ricerca incentivano la creazione di più contenuti in un area di interesse

Avere pochi contenuti di un argomento è come ammettere di conoscere poco di quell’argomento.

3. Pubblica Contenuti in diversi formati

Il pubblico su Internet come nella vita di tutti i giorni è variegato

C’è a chi piace di più guardare un video, altri prediligono leggere, altri ancora preferiscono ascoltare, magari davanti al volante del camion mentre lavorano.

In linea di massima troviamo 4 formati di contenuti differenti:

  • I video.

  • Gli articoli testuali.

  • Infografiche e immagini.

  • I podcast.


L’errore più grande che vedo commettere dalla maggior parte degli aspiranti blogger, o youtuber, è quella di concentrarsi alla sola pubblicazione di contenuti di un singolo formato.

La pubblicazione di un unico formato può farti perdere interi segmenti di pubblico.

4. Formalizza il tuo piano editoriale

Ora è arrivato il momento di formalizzare il tuo piano editoriale su Google Calendar.

Ipotizza di avere 4 argomenti con una cadenza di 2 articoli a settimana.

Ad esempio:

  • Argomento 1: Comparazione Prodotti

  • Argomento 2: Mountain Bike

  • Argomento 3: Bici da Strada

  • Argomento 4: Suggerimenti Tecnici

Apri Google Calendar e Crea un nuovo evento

Calendario Editoriale: come iniziare partendo da zero! - crea nuovo evento calendar

Clicca su Altre Opzioni

Calendario Editoriale: come iniziare partendo da zero! - altre opzioni

Clicca sul tasto e poi su Personalizza…

Calendario Editoriale: come iniziare partendo da zero! - ricorrenza

Scegli ogni quanto ripetere l’argomento, ad esempio 2 volta a settimana ogni lunedì.

Calendario Editoriale: come iniziare partendo da zero! - ricorrenza personalizzata

Assegna come Titolo dell’evento l’argomento ad esempio “Comparazione Prodotti” e clicca su Salva.

Ora ripeti la procedura per gli altri argomenti.

Calendario Editoriale: come iniziare partendo da zero! - esempio calendario editoriale comparazione

Come vedi, tutto questo ti permette di vedere in anticipo come sarà il tuo piano dei tuoi contenuti, con gli argomenti che non andranno mai a sovrapporsi tra di loro.

Pianifica i prossimi 10 contenuti

Prima di procedere alla prima pubblicazione, occorre pianificare i prossimi 10 contenuti.

Se la tua cadenza di pubblicazione è di 2 contenuti a settimana, questi 10 contenuti ti permettono di pianificare le prossime 5 settimane

Avere 5 settimane di contenuti pronti, ti permette di lavorare con più calma e minore stress.

A questo punto non resta che prendere dal file dei Potenziali Contenuti le idee con valutazione 3 (quelli pronti per essere scritti e pubblicati).

Vai su Google Calendar e clicca sul primo evento ricorrente e clicca sull’icona penna “modifica evento

Calendario Editoriale: come iniziare partendo da zero! - modifica evento

Modifica il titolo del contenuto corrispondente all’argomento ricorrente, in questo caso per la comparazione dei prodotti andiamo a inserire “Copertone Maxxis, DHF o DHR a confronto

Assegna il colore verde, clicca su “Salva” e seleziona “Questo Evento”.

Calendario Editoriale: come iniziare partendo da zero! - solo questo evento

Ripeti la procedura per tutti i contenuti con valutazione 3.

Calendario Editoriale: come iniziare partendo da zero! - calendario editoriale con contenuti

Come puoi vedere, man mano andrai a pianificare i contenuti nel calendario, questo diventerà verde, lasciano liberi gli altri slot che andrai a riempire di volta in volta.

Ora non resta che tornare sul file dei “Potenziali Contenuti”, inserire la data di pubblicazione e lo stato di avanzamento per ogni contenuto.

Calendario Editoriale: come iniziare partendo da zero! - stato di avanzamento

Ipotizzando di aver inserito i 10 contenuti in valutazione 3 ed aver assegnato ogni contenuto al calendario:

Calendario Editoriale: come iniziare partendo da zero! - calendario editoriale con contenuti creati Calendario Editoriale: come iniziare partendo da zero! - contenuti valutazione 3

Ti troverai con 5 settimane di contenuti organizzati e pronti alla pubblicazione.

Come iniziare il calendario editoriale partendo da zero

Iniziare il calendario editoriale partendo da zero può risultare psicologicamente molto stressante. 

La sola idea di dover dedicare decine di ore alla ricerca e alla scrittura di contenuti che non saranno resi pubblici nell’immediato, stanca ancor prima di iniziare.

Il fallimento del 80% dei blog è determinato proprio dalla mancanza dei contenuti nella fase iniziale di lancio.

Sono in molti che iniziano scrivendo di getto uno, due, tre articoli pubblicandoli tutti in un unico giorno, lasciando e abbandonando tutto per mancanza di idee, voglia, tempo o motivazione.

Sapevi che...

Spesso durante le consulenze private, prima ancora di parlare di sito web, suggerisco di scrivere 10 articoli o registrare 10 video dell’argomento in oggetto.

Questo mi permette di capire quanto l’interlocutore è realmente motivato nell’idea e nel progetto che ha in mente di realizzare. 

Solo successivamente si passa a definire gli obiettivi e alla struttura del sito web.

Creare un calendario editoriale con 10 contenuti pronti alla pubblicazione è come un test su te stesso che ti permette di capire se sei veramente pronto e motivato ad affrontare la creazione dei contenuti. 

Ma allora come si fa a realizzare 10 contenuti in modo da avere 1 mese di vantaggio sul nostro calendario editoriale? 

Utilizzando una delle seguenti 3 strategie!

1. Strategia “Tutti in una Volta”

Questa strategia consiste nel scrivere tutti i contenuti in una volta sola, concentrando tutto il tempo a disposizione, esclusivamente alla stesura dei contenuti.

Una volta terminata la prima fase, si procede a ripetere la strategia dopo ogni 2 settimane, con la metà dei contenuti pianificati.

Se prendiamo l’esempio di prima, dovrai scrivere 10 contenuti nel più breve tempo possibile, e successivamente scrivere 5 contenuti all volta ogni due settimane.

Vantaggi:

  • Con una media di 4 ore per contenuto, con circa 40 ore di lavoro, ti ritrovi con un mese di contenuti pianificati.

  • Più semplice se hai un team di scrittori che lavora per te.

Svantaggi:

  • Stressante dal punto di vista mentale e psicologico

  • Non è semplice concentrarsi per la stesura di 10 contenuti alla volta.

2. Strategia “Uno e mezzo”

Questa strategia consiste nel scrivere il prossimo contenuto pianificato aggiungendo mezzo contenuto di quello successivo.

Nel nostro esempio, in cui hai 2 pubblicazioni a settimana, andrai a scrivere 3 articoli a settimana. 

Dopo due mesi, ti troverai con un mese di pubblicazioni pianificate. 

Vantaggi:

  • Sistema di avanzamento graduale

  • Più adatto se non hai un team a cui delegare il lavoro

Svantaggi:

  • Dovrai aspettare almeno due mesi per avere un mese di pianificazione anticipata

Meno stressante della strategia “Tutto in una Volta”

3. Strategia “Tutto e Poi”

Questa strategia è più articolata delle precedenti e consiste nel scrivere nel minor tempo possibile i primi 10 contenuti per poi procedere più gradualmente andando a scrivere i contenuti di settimana in settimana.

Nel nostro esempio, una volta scritti i 10 contenuti, andrai a scrivere 2 contenuti a settimana.

Qualora saltassi una settimana (per lavoro o semplicemente vacanza), la vai a recuperare, scrivendo 3 contenuti a settimana per le successive due settimane per poi riprendere normalmente con 2 contenuti a settimana.

Vantaggi:

  • Testa se hai le giuste motivazioni per iniziare

  • Sistema di avanzamento graduale

  • Si adatta facilmente ad un uso personale o ad un team di persone che scrivono

Svantaggi:

  • Se non sei veramente motivato, è probabile che abbandonerai il progetto

Conclusione

Creare un calendario editoriale è essenziale per la crescita del tuo sito web. 

Pianificare ogni singolo contenuto in anticipo è l’unico modo per produrre contenuti con il giusto approfondimento e organizzati in argomenti.

Personalmente utilizzo e ti invito a provare la strategia numero 3 “Tutto e Poi”, è quella che negli anni mi ha dato più soddisfazioni.

Riassumendo in 7 step:

  1. Crea un file con i Potenziali Contenuti e organizza le colonne.

  2. Inserisci giornalmente le idee che ti vengono in mente, qualsiasi esse siano, durante tutto l’arco della giornata.

  3. Crea un Piano Editoriale con una cadenza di pubblicazione fattibile nel lungo periodo.

  4. Identifica il numero di argomenti da trattare.

  5. Utilizza contenuti con formati differenti.

  6. Crea il calendario editoriale con gli eventi di Google Calendar.  

  7. Crea i contenuti, seguendo una delle tre strategie proposte.

Gli step sono semplici e non hanno paletti che ne limitano la personalizzazione.

Se lo reputi necessario per il tuo progetto o per la tua idea, sei libero di aggiungere colonne al file dei Potenziali Contenuti, utilizzare cadenze miste, settimanali o mensili per determinati tipi di contenuti o aggiungere o togliere tipi di contenuti non adatti alla tua nicchia di mercato. 

Sentiti libero di adattare questo calendario editoriale alle tue esigenze.

Spero che il Post ti sia piaciuto.

Finalmente e per un periodo di tempo limitato, hai la possibilità di parlare direttamente con me!